Articoli

Stampa

PERCORSO DI ECOLOGIA PROFONDA

Postato in Notizie

a scuola dai boschi, dagli alberi, dai laghi e fiumi, dai monti e dalle valli dentro e fuori di noi

incontri ed esperienze di riconnessione con la natura - 2015

Ritroviamo il contatto più profondo con la natura per imparare a vivere in armonia e trasformare il rapporto con l’ambiente garantendo un futuro alle prossime generazioni. Intendiamo praticare coscienza e responsabilità nel piacere e nella condivisione.  

Partiamo dall’ascolto del nostro corpo e della nostra natura interiore – il respiro e il movimento, l’espressione artistica e sonora - per espandere la nostra sensibilità e attenzione a ciò che ci circonda, in un percorso a spirale che ci porta sempre più nella natura libera e selvaggia: il verde delle città in cui viviamo, i boschi e le acque, le valli e le montagne, il mare. Tocchiamo luoghi splendidi e dall’energia unica, alcuni a due passi dalle città, nei quali possiamo rispecchiarci, trovare noi stessi, riconoscere le nostre verità più profonde, riconnetterci con la nostra essenza.

Pratichiamo in natura le arti dell’attenzione cosciente e le celebrazioni comunitarie: la camminata meditativa, il qi gong e lo Yoga, l’ascolto dell’albero, il respiro del fuoco e della luce, la celebrazione e la capanna sudatoria, la cerimonia comunitaria, l’immedesimazione con gli esseri viventi e la meditazione sugli elementi, la ricerca della visione, il cerchio di tamburi e di cuori. Seminiamo lungo il percorso affinché nascano nuovi alberi, nuove piante e nuovi rapporti con gli altri. 

I luoghi: Milano, Boscoincittà; Besate, Ticino, boschi della Zelata; Rodero (Co), Azienda agricola biologica La Nuova Terra; Valcuvia e San Michele (Va), i boschi del Lago Maggiore; Le sorgenti dei fiumi; ValGrande, Cossogno (Verbania), Cicogna e Val Pogallo; Monte Rama, il torrente, Liguria.

Per questo primo anno il percorso inizia a febbraio 2015 e prosegue fino a settembre 2015.

È richiesta una quota di iscrizione che permette di partecipare liberamente a tutto il percorso e comprende la tessera dell’Associazione Culturale I Per Corsi di Pan con la possibilità di accedere a tutte le altre sue proposte. La quota verrà comunicata direttamente agli interessati. E' possibile partecipare anche solo ai singoli incontri e itinerari.

Il Percorso è condotto da Stefano Fusi e dai suoi collaboratori della Libera Scuola di Ecologia Profonda. È aperto a tutti ma particolarmente indicato a educatori, animatori sociali e operatori e delle “arti per la salute” e discipline bionaturali e per chi sta intraprendendo un percorso di trasformazione.

Il percorso è a spirale, per seguire il movimento fondamentale della natura, da Milano - la Terra di mezzo - verso i luoghi di natura nei quali percepiamo il contatto più profondo con l'ambiente. 

IL CALENDARIO

ASCOLTARE GLI ALBERI Domenica 15 marzo 2015, Boscoincittà, Milano (via Novara), ore 15-18.30 (per chi viene con i mezzi ritrovo alle 14,30 alla fermata dell’autobus 72, piazza De Angeli – MM1). Il Boscoincittà è il primo esempio italiano di rinaturalizzazione: una forestazione urbana iniziata 40 anni fa, oggi vasta 110 ettari, nella zona Nord-Ovest di Milano. Oggi gli alberi sono grandi e possono insegnarci molto. Li incontreremo insieme a uno dei volontari che ci ha lavorato per anni piantandone centinaia e sperimenteremo la loro energia ascoltando i loro racconti. Ci prepareremo all’ascolto con pratiche energetiche e di consapevolezza.

INIPI – LA CAPANNA DEL SUDORE PER MADRE TERRA, Sabato 23 – domenica 24 maggio, presso La Nuova Terra di Rodero (Como). L’Inipi è una cerimonia sacra dei Nativi americani. Viene condotta secondo la tradizione dei Lakota-Sioux per rinascere onorando la Terra e tutte le relazioni con lo spirito e con i viventi. La capanna viene condotta sabato; domenica c’è il cerchio di condivisione. La Nuova Terra è una delle prime esperienze italiane di agricoltura biologica e di nuova comunità ispirata ai Nativi americani.  

Le esperienze successive. Date e dettagli saranno comunicati in privato agli iscritti. 

WILD EXPERIENCE – L’ESPERIENZA SELVAGGIA in Valgrande (Verbania). Ci inoltriamo in una delle aree selvagge più grandi d’Europa, oggi Parco nazionale: incontreremo noi stessi sotto forma di torrenti, pietre, animali, nuvole.

LA PIETRA SERPENTE – NELL’ACQUA DEL TORRENTE. Un angolo segreto dell’interno ligure nel Parco regionale del Monte Beigua, in una valle magica a pochi chilometri dal mare, con un clima e un ambiente naturale eccezionale. Saremo sul torrente e nei laghetti per ricevere i messaggi dell’acqua, delle pietre Serpente e Aquila, della cascata e dei caprioli.   

OMAGGIO ALLE RADICI - GLI ANTENATI VERDI. Nei boschi sul Lago Maggiore e lungo i sentieri del Parco regionale del Campo dei Fiori andremo fra faggi e castagni, falchi e volpi, sorgenti e ruscelli.   

IL FIUME AZZURRO – NEI BOSCHI DEL TICINO. Nell’area boscosa più grande vicino a Milano, fra le lanche del fiume alla scoperta dei segni lasciati dall’incessante mutare del passaggio dell’acqua.  

COME SI PARTECIPA AL PERCORSO: ISCRIZIONI, CONTRIBUTI RICHIESTI, PRENOTAZIONI.

Per partecipare al Percorso occorre fare l’iscrizione all’associazione I Per Corsi di Pan (15 euro annuali). Si può partecipare anche ai singoli  itinerari/esperienze. I costi di partecipazione ai singoli appuntamenti e le spese per i soggiorni e pernottamenti nelle due esperienze di due giorni (all’Inipi e in ValGrande) e sono comunicati in privato (mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , 3333481427).

Massimo 10 persone per ciascuna esperienza.

Occorre confermare la partecipazione entro la settimana precedente. Le date possono variare in ragione delle condizioni atmosferiche previste e di altre evenienze indipendenti dalla volontà degli organizzatori. 

Le quote delle iscrizioni vanno all’Associazione I Per Corsi di Pan per le sue iniziative di informazione e sensibilizzazione. 

LE ESPERIENZE DEL PRIMO ANNO

Il percorso di Ecologia Profonda riprenderà a ottobre 2015.

Così proseguiremo e approfondiremo il viaggio alla scoperta delle nostre relazioni con la natura!

Quest’anno abbiamo iniziato in inverno, al chiuso, sperimentando il respiro consapevole e l’ascolto del corpo con il gruppo “Respiro di luce” e con le esperienze di espressione sonora e movimento “Campi sonori”. Per ricordarci che noi stessi siamo la natura, ovunque siamo: in noi si incontrano e combinano fuoco, aria, terra, acqua, spirito… e moltissimo altro ancora.

Quindi siamo andati ad “Ascoltare gli alberi” del Boscoincittà, la magnifica area verde piantatumata dai cittadini e da Italia Nostra: alberi che ora hanno quarant’anni e ci hanno raccontato molto su noi stessi, sull’ambiente in cui viviamo, sulla cura che possiamo prenderci delle nostre persone e dei luoghi, sulle responsabilità e sul sostegno che possiamo darci reciprocamente.

Abbiamo celebrato gli elementi e le nostre relazioni con il cosmo, con gli antenati e con tutti gli esseri viventi all’Inipi, la Capanna di purificazione Lakota. Ci ha ospitati la Nuova Terra di Rodero, piccola-grande splendida azienda biologica ispirata alla visione dei Nativi americani.

Ci siamo immersi in una valletta segreta e selvaggia dell’interno ligure per incontrare le pietre e l’acqua del torrente, gli animali e gli altri in un cerchio sonoro e intenso: possiamo ricevere i doni della natura anche dietro l’angolo, appena riusciamo a uscire dai sentieri prefissati e osare per concederci la libertà di essere quello che siamo.  

Tutte le tappe del percorso sono state forti e magnifiche, a cuore aperto e a mente limpida, nel piacere dell’incontro.

Ringrazio tutti i partecipanti compresi quelli alati, a quattro zampe, dotati di radici e rami, immobili o scorrevoli, materiali e immateriali. Ci siamo arricchiti e risanati a vicenda, abbiamo conosciuto persone e luoghi bellissimi e trovato nuovi amici-alleati sul cammino della consapevolezza.

Voglio ringraziare particolarmente Francesca Pantò, presidente dell’Associazione culturale I PerCorsi di Pan che condivide questo percorso; Piero Pierangeli e Anna Calvi, fratelli con cui da anni vivo queste esperienze e che insieme a me hanno deciso di condividerle; Andrea Stagni, che ha condotto l’Inipi in modo impeccabile ed emozionante grazie alla sua straordinaria sensibilità e preparazione; Giorgio Strazzari e Lorenza che ci hanno accolti in modo squisito e partecipe alla Nuova Terra; Patrizia Curcetti, per i suoi magici suoni.

E abbiamo appena cominciato: ripartiamo, tenetevi pronti! 

Andremo in altri luoghi fisici e dello spirito: la selvaggia ValGrande sopra Verbania e i verdissimi dintorni del Lago Maggiore, a incontrare gli alberi-antenati; i fiumi che ci nutrono, il Ticino e il Trebbia; il nuovo parco di Chiaravalle, la stupenda abbazia da cui rinacque la città di Milano e che sta ridiventando verde. Esploreremo la forza di guarigione dei simboli della natura e dell’espressione artistica: noi stessi siamo parte della creazione e abbiamo il compito e l’opportunità di parteciparvi per trasformarla.

A presto!

 

 

 

GLI ALBERI ANTENATI 

 

 

 IL VIDEO SUL PERCORSO DI ECOLOGIA PROFONDA>>